Sito responsive

La risposta a questa domanda ce la fornisce Google in modo più che chiaro, ponendo una specie di ultimatum il 21 aprile del 2015, giorno in cui i siti web che non si sono ancora adeguati al responsive design, non saranno più visibili nelle ricerche effettuate da device di tipo mobile.

Di chi è la “colpa” ?

Il responsabile è l’algoritmo Mobilegeddon !
In breve, tutti gli utenti che effettuano una ricerca su Google tramite smartphone o tablet visualizzeranno soltanto  le aziende in possesso di un sito web responsive. Da un anno a questa parte però sono state registrate ripercussioni anche sui risultati su desktop.

Continua a leggere