Si, abbiamo scelto l’immagine di un salvagente per parlare in maniera informale di un discorso che ci sta particolarmente a cuore, l’assistenza.

Quando parliamo di assistenza noi di Pariweb.it tendiamo a proporre ai nostri clienti servizi su base mensile, trimestrale o semestrale, servizi che sicuramente hanno un costo ma che danno al contraente la certezza di avere tecnici a disposizione in tempi ragionevoli per risolvere eventuali problematiche legate al proprio sito web, vetrina che nel 2017 dovrebbe ormai essere considerata come un biglietto di visita, anzi molto di più, dato che si tratta del presentare la propria immagine in maniera molto più approfondita rispetto al passato.

Spesso però (ma capita solo ad alcuni potenziali clienti) quando si sente parlare di cifre come 100,200, 300 euro ed oltre al mese ci si spaventa, oppure ci si ritrova di fronte al solito discorso “Eh ma non si potrebbe pagare di meno”.

No, con noi di Pariweb.it non si può pagare meno di quanto proponiamo, per una serie di motivi :

  1. Siamo noi a decidere ed in seguito proporre lo sconto a seconda del tipo di lavoro richiesto dal cliente
  2. Siamo sempre disponibili e reperibili
  3. Rispettiamo sempre i tempi di consegna pattuiti.
  4. Da parte nostra è doveroso risolvere le problematiche : ne va della nostra immagine
  5. Consigliamo sempre la strada migliore al cliente, anche a nostro discapito
  6. Quanto affermiamo è dimostrabile non solo da noi ma anche contattando i nostri partners e tutte le attività presenti nel nostro portfolio
  7. Non siamo un ente no-profit
  8. Se il cliente ci richiede un sito da realizzare con CMS gratuito, il CMS è gratuito, ma non il lavoro da svolgere per personalizzare e “cucire su misura” il tutto in base alla richiesta

Quasi quotidianamente però avviene anche un fenomeno, ossia la ricerca dell’hosting (non abbiamo affiliazioni, noi partiamo sempre dal presupposto che sono tutti buoni finchè funzionano..) al prezzo minore possibile.

Più o meno discutibile, ma ricordate, scegliere un hosting dal basso costo e dalle scarse performance equivale a costruire un edificio realizzando fondamenta con sabbia di mare.

Tenetelo sempre presente in un ottica di ampliamento del vostro sito, di maggiori visite (è quello che vi auguriamo SEMPRE) e soprattutto in termini di sicurezza, a meno che non usiate ancora siti realizzati in html puro come si faceva a fine anni ’90 !

E le parole del nostro collega ?

Il suo è stato uno sfogo che condividiamo :

Molti di voi sanno bene cosa significa la “reperibilità” nel lavoro.
Sanno anche che viene retribuita in maniera differente.
Ecco, noi siamo praticamente sempre reperibili.
Spesso non abbiamo orari precisi e in tanti casi il concetto “orario d’ufficio” è pura utopia.
Ad esempio oggi sono in piedi dalle 4 e guardo li schermo esaminando risposte di un hosting che senza preavviso alcuno decide di mettere in manutenzione uno dei suoi server mandando down decine di siti, dai piccoli blog a siti aziendali.
Per molti di voi è magari pari all’Aramaico ma posso assicurarvi che la dose di stress è elevata.
Anche se indirettamente ci sentiamo responsabili di scelte passate e spesso dettate da budget ridotti o da clienti male informati.
Si, quelli che vedono la promo del sito a 400 euro tutto compreso o peggio ancora chi si promuove offrendo un sito “gratuito”.
L’Hosting Provider è pari alle fondamenta di una casa.
Se risparmi prima o poi avrai inevitabili lesioni e instabilità della struttura.
Spero che possa nascere presto un vero servizio di tutela e controllo così che chi offre certi servizi possa davvero garantire stabilità e continuità nell’erogazione del servizio.
Quando vi proponiamo un progetto e leggete che il pacchetto hosting costa poco più di 200 euro l’anno per un servizio decente, fatevi due conti.
Se non potete permettervi un sito con hosting provider seri, Non potrete permettervi neanche un sito davvero decente.
Sfatiamo l’idea dei servizi professionali da 4 soldi che alla fine creano più danni che altro.
4 giorni di siti down dopo che ti sei fatto il mazzo per anni e per scalare le serp
Ti pare di aver buttato al vento non solo il tuo lavoro seppure retribuito ma anche parte della tua vita, perché infine questo lavoro è la nostra vita.”
Si, sono parole che possono sembrare troppo crude ai non addetti, qualcuno erroneamente potrebbe pensare che chi fa questo mestiere vuol far spendere troppo denaro ai clienti, ma non è affatto questo il punto.
Il punto è solo ed esclusivamente il ribadire che le fondamenta sono importanti e che non sempre il gratis (o ciò che lo rasenta) siano la strada migliore per strutturare la propria attività sul web.
Ci auguriamo, auguriamo a tutti i nostri colleghi ed a tutti i potenziali clienti di scegliere sempre al meglio gli strumenti di lavoro ed i professionisti con cui collaborare.
0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *